Nick Casciaro, il crooner che ha conquistato tutti

nick4Di Fabrizio Bertè – Mood di crooner, presenza scenica non indifferente, grandi doti vocali ed una simpatia, una sensibilità ed una positività in grado di conquistare chiunque.
Stiamo parlando di Nick Casciaro, ventiquattro anni, di Bolzano ma residente a Drena, sesto classificato nell’ultima edizione del noto talent show “Amici di Maria De Filippi“.
Tenace, caparbio, giocoso e con una passione innata per la musica, Nick Casciaro è il nostro nuovo ospite della rubrica “Attenti ai talenti“.
Il “ragazzone” dell’Alto Garda ha rilasciato un’intervista esclusiva ai nostri microfoni, parlando dei suoi progetti futuri e della sua esperienza molto intensa nella scuola di “Amici di Maria De Filippi“.
Un Nick Casciaro a 360 gradi, che guarda al futuro con grande ottimismo, ma al tempo stesso con grande umiltà, con la consapevolezza che da questo momento inizierà la sua carriera artistica e occorrerà rimboccarsi le maniche e lavorare duramente per raggiungere grandi traguardi.

E’ stata un’avventura incredibile, un’esperienza fantastica. Penso di essere cresciuto tantissimo nella scuola, sotto tutti i punti di vista, sia artisticamente che umanamente. E’ stata una bellissima esperienza ed un’autentica scuola di vita, che porterò sempre dentro di me“.nick casciaro

Nick Casciaro ha vissuto all’interno della scuola di “Amici di Maria De Filippi” un percorso parecchio turbolento, rischiando tante volte l’eliminazione. “E’ vero, il mio percorso non è stato dei più semplici, ho rischiato tante volte l’eliminazione, ma mi ritengo una persona estremamente tenace, caparbia e positiva. Quando mi metto in testa qualcosa faccio di tutto per raggiungere i traguardi e gli obiettivi che mi sono prefissato, volevo arrivare a tutti i costi alla fase serale del programma e ci sono riuscito, pur con molte difficoltà. All’inizio del programma non è stato semplice, più volte Rudy Zerbi ha messo in discussione il mio banco, ma col senno di poi lo ringrazio comunque perché mi ha anche spronato a dare di più e a migliorare sotto molti punti di vista, poi ci sta, non si può piacere a tutti e i professori e i giudici devono fare il loro dovere e garantire che solo i migliori possano accedere alla finale. Sono sempre stato molto umile all’interno della scuola, ma al tempo stesso convinto dei miei mezzi e delle mie capacità. Sono consapevole di avere tanto da imparare, ma anche tanto da dare agli altri, proprio per questo motivo ho intenzione di mettermi a studiare seriamente, non voglio lasciare nulla al caso. Vorrei che questo diventasse per me un vero e proprio mestiere“.

nick 1Un’esperienza che ha senza dubbio cambiato Nick in positivo. “Questa esperienza mi ha insegnato ad essere estremamente paziente e a non dare mai nulla per scontato. All’interno della scuola le emozioni sono amplificate, vieni catapultato in un contesto del tutto nuovo, in una sorta di vita parallela. Il percorso è tortuoso, non sai mai quello che ti può succedere, così come nella vita del resto. E’ importante cogliere al volo ogni minima opportunità e fare tesoro di ogni esperienza“.

All’interno della scuola Nick ha dimostrato di avere un carattere giocoso ed estroverso, si è fatto voler bene dai suoi compagni di avventura e ha portato allegria all’interno del programma. “Ho un carattere un po’ particolare, penso si sia visto all’interno della scuola, mi ritengo una persona sensibile, genuina, estroversa, aperta, giocosa, affettuosa e socievole, non nutro antipatie nei confronti delle persone. Ho sempre avuto un buonissimo rapporto con tutti i ragazzi, molto sereno e cordiale. Questo rapporto che si è instaurato nella scuola continua anche adesso, il bello della tecnologia e dei social network è proprio questo, che anche a chilometri di distanza ci si può sempre tenere in contatto. Ho creato un  gruppo su WhatsApp, ci teniamo in contatto e abbiamo modo di sentirci e di raccontarci tante cose, recentemente ho sentito per telefono Pasquale dei Carboidrati, ma anche Paolo e Giada, il bello della scuola è anche questo, non solo hai modo di confrontarti artisticamente con tanti altri ragazzi, ma crei anche delle amicizie che puoi coltivare con il tempo. Recentemente ci siamo visti tutti quanti, abbiamo fatto delle tappe in giro per l’Italia per incontrare i fans ed è stato bellissimo e molto divertente. Regalare un sorriso alla gente che viene apposta per te è una gioia indescrivibile“.nick

Grande risposta da parte del pubblico da casa, che ha apprezzato la voce calda e profonda di Nick Casciaro, una bella soddisfazione per il cantante di Bolzano. “Ho avuto una grandissima risposta da parte del pubblico, questo mi riempie il cuore di gioia, sono molto orgoglioso ed è un onore per me arrivare alla gente. Quando sei dentro la scuola non ti rendi conto di ciò che pensa la gente di te, lo capisci solamente quando esci fuori. Sono una persona genuina, mai costruita. Sono estremamente soddisfatto, anche perché la gente ha compreso quello che è realmente il mio carattere e ha capito fino in fondo chi è Nick, come cantante e come persona“.

nick1Una passione, quella per il canto e per la musica, nata sin da bambino e coltivata successivamente, sempre da autodidatta. “Non ho mai preso in vita mia una sola lezione di canto prima di entrare nella scuola, solo lì ho imparato ad utilizzare bene il diaframma e a capire l’importanza della respirazione grazie all’aiuto dei docenti, adesso sarà mio dovere approfondire la tecnica canora e prendere lezioni, ci tengo a perfezionarmi, voglio studiare e migliorare. Non avevo mai studiato musica, pur suonando pianofortechitarrafisarmonica e armonica, ma sempre imparando e studiando da autodidatta. Ho sempre suonato e cantato per puro amore nei confronti di quest’arte e per esternare un sentimento che ho dentro di me. Mi piacerebbe intraprendere un percorso cantautorale, dunque scrivere e comporre. Sarà fondamentale volare basso e mantenere la grande umiltà che mi ha sempre contraddistinto, rimarrò sempre con i piedi ben saldi per terra. Adesso metterò tutto me stesso per raggiungere il mio sogno, perché diventare un cantante riconosciuto in Italia e all’estero è per me un vero e proprio sogno che vorrei realizzare“.

nick 2Un ragazzo genuino, che si è costruito da solo e che ha fatto tanti sacrifici, non tirandosi mai indietro e abbracciando la vita e tutto ciò che gli è stato donato. “Mi sono sempre arrangiato nella vita, paradossalmente ho fatto di tutto ma mai ho lavorato nel mondo della musica. Ho viaggiato tanto e ho sempre fatto tanti lavori, che mi hanno anche allontanato dalla musica ma mai dalla mia anima e dal mio spirito. Sono cresciuto seguendo l’esempio di mio padre, ex giocatore di hockey in serie A, dunque sono sempre stato uno sportivo e ho sempre amato lo sport e l’attività fisica. Fino a pochi anni fa insegnavo windsurf, la mia mente vagava, pensavo di aprirmi una scuola di windsurf in qualche isola deserta oppure un bar per stare tranquillo, o addirittura pensavo di trasferirmi in Australia e di arrangiarmi in qualche modo, diciamo che ero piuttosto confuso e non avevo le idee chiare. Di certo mi sono sempre dato da fare, ho fatto il fotografo, il grafico, l’animatore, ho anche pensato di fare il giornalista, perché amo molto scrivere, adesso devo imparare a trasformare questa mia capacità di scrittura in musica, ho scritto già alcuni testi e ho qualche bella idea in testa e qualche buon progetto che spero di realizzare quanto prima, ma  senza alcuna fretta, voglio fare le cose per bene e senza bruciare le tappe“.

Nel 2011 la partecipazione ad “Italia’s got talent“, un’esperienza che ha segnato Nick, stimolandolo ad andare avanti e a coltivare questo suo talento e questa sua vocazione artistica. “Inizialmente la musica era per me solo una passione che mi accompagnava nella mia vita, nel 2011 scattò in me una scintilla, lì ho capito che potevo realmente puntare sulla musica e costruirci la mia vita attorno a questa bellissima arte. Da lì ho iniziato un percorso che mi ha portato fin qui e che spero di continuare nel migliore dei modi“.

Nick è stato già contattato dalla casa discografica “Sugar“, ma allo stato attuale la situazione è in stand-by. “Loro hanno fatto il primo passo, si sono interessati a me, adesso aspetto una risposta ma senza stare con le mani in mano. Mi sto muovendo anche da solo in questo momento, perché comunque voglio farmi trovare pronto e voglio coltivare i progetti che ho già in cantiere. E’ vero che i Dear JackDeborahPaolo e Giada hanno già un disco che è uscito o che sta per uscire, ma è anche vero che io ho un’altra età rispetto a loro e non posso permettermi di fare un flop. Sono sempre stato molto meticoloso e voglio studiare bene un progetto che spero si possa rivelare vincente, ma senza bruciare le tappe“.

All’interno della scuola Nick ha cantato con artisti del calibro di Mario BiondiPlacido Domingo, Umberto TozziAlessandra Amoroso, oltre che con il direttore artistico della sua squadra Miguel Bosè. “E’ stata un’esperienza pazzesca, ho cantato con artisti importanti ed è stato senza ombra di dubbio motivo di crescita per me, se ci ripenso ora mi vengono i brividi“. nick2

Nick dunque non sta con le mani in mano e ha già le idee chiare in vista del futuro. “In Italia il mercato discografico è piuttosto saturo, in questo momento va molto forte il pop o il rock melodico. Io penso di avere anche delle particolarità, copro un range vocale basso, in un panorama musicale italiano dove abbiamo interpreti con voci molto acute. Potrei essere una bella novità, ma devo rimboccarmi le maniche e lavorare sodo. Anche l’esperienza estera mi affascina, non è un sogno impossibile, ci vuole quel pizzico di fortuna e anche le persone giuste che credono in te, ma sicuramente sfondare all’estero e farmi conoscere anche fuori dall’Italia non mi dispiacerebbe affatto. Lo stile che voglio seguire? Il mio mood di crooner è sotto gli occhi di tutti, all’interno della scuola ho cantato un po’ di tutto ma avvierei un progetto discografico basandomi molto su uno stile black, r’n’b’ e soul, penso di avere un timbro vocale ed uno stile piuttosto particolare, posso anche rivolgermi ad una fascia di pubblico molto più vasta. Teatro? Non mi dispiacerebbe, in futuro tutto può essere, non mi precludo niente. Il mondo dello spettacolo è ampio e vario, ho sempre sognato di fare un musical e mi piacerebbe tantissimo un giorno“.nick3

Nick Casciaro parla anche del suo rapporto con Maria De Filippi e Luca Zanforlin. “Ho conosciuto persone stupende, disponibilissimi e gentilissimi. All’interno della scuola non abbiamo avuto modo di parlare tantissimo, ma quelle poche volte sono stati veramente fantastici, sin dal primo momento, si pongono come genitori con noi ragazzi. Poi per noi ragazzi Maria De Filippi è quasi un’entità astratta, siamo abituati a vederla in televisione e vederla dal vivo è emozionante. Una grandissima professionista e una bella persona“.

All’interno della scuola anche un brano inedito assegnato a Nick, “Il primo metro su cui camminare“. “Una canzone bellissima, con un testo molto profondo e molto intenso. Parla della nascita di un bambino, dentro di me ho il sogno di diventare papà, tanto che prima di entrare nella scuola stavo scrivendo una canzone proprio su questo argomento, tra l’altro con parole molto simili. Poi la produzione mi ha proposto questo inedito, mi ha colpito subito, mi sono rispecchiato tantissimo in questa canzone. Tra l’altro Maria De Filippi in persona mi ha detto che all’interno della scuola ero l’unico che poteva cantare questa canzone e l’unico che poteva sostenere parole di un certo calibro, è stato un grande attestato di stima e di fiducia nei miei confronti. E’ un pezzo molto maturo, che va curato, anche per quanto riguarda l’arrangiamento. Ho intenzione di studiarlo bene e di curare alcuni dettagli in modo tale da poterlo lanciare in un progetto futuro“.

casciaro nickUn ragazzo vecchio stampo, molto legato alla famiglia. Sono stati proprio i genitori e la fidanzata di Nick a spingere affinché il cantante trentino facesse i provini per entrare nella scuola di “Amici di Maria De Filippi“. “I miei genitori e la mia ragazza mi hanno sempre stimolato a coltivare questa mia passione e mi hanno sempre aiutato ed incoraggiato. Che dire, la mia famiglia è veramente speciale, non smetterò mai di ringraziare i miei genitori per i valori e per gli insegnamenti che mi hanno trasmesso. Mamma e papà si amano come se avessero quindici anni, vengo da una realtà quasi fiabesca. Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia serena, che mi ha sempre trasmesso la serenità necessaria per andare avanti, tutto questo ha fatto bene al mio animo e al mio spirito e mi ha reso sensibile alle situazioni altrui. Poi nella vita senti storie veramente tristi, ti metti a confronto con altre realtà e capisci che la vita non è così semplice per tutti“.

Nick è consapevole del fatto che la sua carriera artistica inizia da questo momento, non ha rimpianti ed è concentrato in vista del futuro. “Logicamente speravo di arrivare in finale, ma non ho alcun rimpianto, sono arrivato fino alla settima puntata della fase serale del programma ed è stato comunque un buonissimo risultato, non ho rimorsi, sono estremamente concentrato sul mio obiettivo e voglioso di dimostrare il mio valore. Sono dell’idea che a lungo andare i sacrifici pagano, con lo studio e con l’impegno penso di potere raggiungere grandi traguardi“.

Ecco, di seguito, la cover di “Imagine“, nota canzone di John Lennon interpretata da Nick Casciaro con la collaborazione del chitarrista Giorgio Parisi e di Giuliano Parisi per quanto riguarda le riprese e il montaggio:

 

Ed ecco, infine, l’inedito di Nick Casciaro, “Il primo metro su cui camminare“:

Fabrizio Bertè

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: