#QuiLondra – Vi racconto l’East London, dove vive la più antica comunità italiana d’Inghilterra

Giovani, famiglie, anime solitarie, sono tutti riuniti al bar. Si parla del più e del meno: sport, politica, famiglia e lavoro. Si soffermano a leggere i titoli di giornali mentre sorseggiano un ottimo espresso.

Qualcuno fa colazione con cornetto e cappuccino, altri passano direttamente allo spuntino salato e addentano una deliziosa rosetta alla mortadella o prosciutto crudo e fontina, assolutamente MADE IN ITALY. Non mancano i più golosi che non rinunciano al classico vassoio domenicale ricco di dolci, cannoli e sfogliatella compresi. Niente di strano fino a qua, ad eccezione del fatto che, purtroppo, non mi trovo in Italia e non sto sognando, almeno credo.

Siamo a Clerkenwell, grazioso quartiere nell’Est di Londra, a due passi dalla stazione di Farringdon, raggiungibile con la Hammersmith & City line. Mi trovo tra le storiche vie di Clerkenwell Road e Saffron Hill, quelle che dal 1800 hanno ospitato la più grande colonia di italiani a Londra.Saffron Hill

All’inizio del 1800 la zona di Saffron Hill era un quartiere povero solcato da vicoli affollati e decadenti. Proprio da questo quartiere Charles Dickens trasse l’ispirazione per la sua novella “Oliver Twist”, scritta nel 1837. Nel 1850 gli immigrati italiani erano già 2000. Lavoravano, perlopiù, sia come ambulanti-musicisti, suonatori di organetto, venditori, sia come artigiani-figurinai, corniciai, costruttori di specchi e barometri e di altri strumenti scientifici.

Ancora oggi passeggiando tra le sue vie si può respirare l’atmosfera descritta nel libro e si può provare ad immaginare lo stile di vita di molti italiani a quell’epoca. Anche se in realtà non è necessario. Oggi, come allora, l’est rappresenta ancora il quartiere più povero ed economico della città e la maggior parte di italiani che vive qui si incontra nello storico locale “I Terroni”, aperto a metà dell’800. Al suo interno tutto è MADE IN ITALY, cibo, caffe (Kimbo), persino il giornale, “Londra Sera”, settimanale in lingua italiana con sede a Londra.

Il locale "I Terroni" nell'East London, meta di tanti italiani residenti nella capitale britannica

Il locale “I Terroni” nell’East London, meta di tanti italiani residenti nella capitale britannica

Io, che capito in questa zona, quasi per caso, mi faccio travolgere immediatamente dall’aria di festa che si respira: quella italiana domenicale, per intenderci. Molti di coloro che si trovano al bar infatti, dopo la colazione, si apprestano a raggiungere la Chiesa di San Pietro sita affianco al locale per partecipare alla Santa Messa, rigorosamente in lingua italiana.

Chiesa italiana a Londra

La Chiesa di San Pietro a Londra

Eretta nel 1845 da Vincenzo Pallotti, sacerdote romano, per gli emigranti italiani a Londra, la Chiesa di San Pietro è ancora oggi l’unico punto di riferimento per i migranti. Decido di entrarvi per vedere quante persone partecipano alla Messa e rimango sbalordita.

La sala è quasi gremita di gente: giovani, famiglie e qualche anziano. E lì, provo, veramente una strana sensazione: un misto di gioia e tristezza. Il primo perché ad un tratto mi dimentico di vivere a Londra, il secondo perché la gente era davvero tanta, troppa e soprattutto molte famiglie e giovani.

Tutto questo si svolge in una giornata particolare. Mentre il resto del mondo, infatti, è impegnato a contendersi lo scettro pro/contro Europa, qua, c’è una comunità italiana che mantiene le proprie tradizioni, vive con la nostalgia del proprio paese e ciò che preoccupa è la sua costante crescita nell’assoluta indifferenza generale. Di certo, non tutti condividono questo senso di appartenenza europea e i recenti risultati elettorali ottenuti da Farage sono un chiaro segnale d’allarme. Ci vogliono ancora qui?

Juli Piscedda

Annunci

One Response to #QuiLondra – Vi racconto l’East London, dove vive la più antica comunità italiana d’Inghilterra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: