Erotica(mente) – Lezione #2: I Preliminari

Eccoci qua come ogni lunedì. E grazie per le decine di commenti all’articolo della settimana scorsa: belli o brutti che siano, mi avete fatto morire dalle risate. Ma veniamo (spero non mi prendiate sempre alla lettera) alle cose serie.Blog di sesso

Voglio essere sincera con voi: non ho pianificato una tabella di marcia, una cosa predefinita; però continuerei con le cose in ordine. E allora via, nuova settimana, nuovo argomento. I due piccioncini si incontrano, si annusano (tappa fondamentale, alcuni olezzi non sono esattamente romantici), si guardano per un po’ e decidono che potrebbe essere interessante staccarsi dal computer per 10 minuti e darsi allo sport.

E quindi tra una battutina e una mano monca che per sbaglio si posa sul sedere, scatta il bacio. Ed eccoci nella nuova tappa: i preliminari. Il bacio può essere considerato un preliminare. Nel senso che, se bacia male, lo pre-eliminiamo in partenza. Perchè, insomma, se il buongiorno si vede dal mattino e nella bocca ti trovi più bava sua che tua i problemi sono già iniziati. S’incotrerà quello che sbava più di un alano davanti a un tacchino arrosto, quello che ti vuole fare la pulizia d’igiene dentaria con la sua lingua, quello che ha la prolunga e ti fa un’endoscopia già che c’è e via di seguito. Ovviamente io parlo al maschile, ma è ovvio che mi riferisco ad entrambi i sessi. Ma, un bel giorno, incontriamo la persona che ha delle labbra su misura e da quelle labbra non ci vorremmo proprio staccare.

Se volete diventare quella persona vi rimando a questo sito, che a quanto pare lo insegna. Non ho provato personalmente, io ero la ragazzina di 12 anni che si esercitava sul suo braccio come consigliava la rivista “Top Girl”. Mettiamo che il bacio non ha provocato la pre-eliminazione. Improvvisamente un fuocherello inizierà a bruciare nelle parti basse, alte, in faccia, dappertutto. I baci, ragazzi… I baci vengono sottovalutati! I baci si diffonderanno in tutto il corpo e non ci sarà posto che non si vorrà baciare o mordicchiare. Orecchie, braccia, petto, inguine; tutto sarà zona fertile di baci. I due si trasformeranno in uomini di Neanderthal, selvaggi e disinibiti. E, come tali, inizieranno l’esplorazione delle caverne. E delle colline. E dei più profondi meandri. Ecco a voi i tanto parlati preliminari.I preliminari

La definizione wikipediana dice che “sono definiti preliminari sessuali tutte le forme di intimità fisica che, all’inizio di un incontro sessuale, servono a suscitare l’eccitamento sessuale propedeutico alla penetrazione o ad altre pratiche finalizzate a raggiungere l’orgasmo”. Sembra complicato e lo è. In effetti li possiamo dividere come vengono divisi gli esami di stato: scritto e orale. Gli scritti per le donne sono piuttosto noiosi. Tutte mentono per voi maschietti: “sì, amore, che bello farti le seghe”. In realtà nella loro testa stanno programmando la giornata, stilando la lista della spesa, ragionando su un modo per esercitare contemporaneamente anche l’altro braccio. Dopo i primi 5 minuti si chiedono quanto ancora ci voglia, lo osservano, strizzano gli occhi, pregano nella loro testa che succeda qualcosa; fino a quando non esce uno spontaneo “ma quanto ti manca?!?”. Eppure resistono perchè sanno che verrano ricompensate con lo scritto maschile.

La donna è facilitata: l’obiettivo è uno, corsa verso le parti basse. L’uomo inizia dall’alto: il seno. Da lì poi ci si orienta sempre più in basso fino alla tana del Bianconiglio. E, vi dirò, io penso che il seno sia il punto erogeno più particolare del corpo femminile. Ogni seno è diverso: dalla forma, alla grandezza, ai capezzoli; ed ogni seno comporta sensazioni femminili diverse. Una cosa deve essere chiara: se lei non si è rifatta non sono di gommapiuma né anti-stress, per cui piano ragazzi. Non siate troppo impetuosi, so che per voi non c’è cosa più divertente e che vivete nell’eterna convinzione che se le aveste voi, le tette, sareste sempre là a palleggiare; ma non è così facile quindi calma. Piano con le mani e attenti ai denti che se vi scappa un morso nessuno riuscirà a impedire alla vostra donna di darvene uno ancora più forte in parti più delicate. Detto ciò, dopo la vacanza sulle alpi è ora di fare un salto al Sud.

Preliminari nel sessoRimango dell’idea che la masturbazione esterna femminile non sia di competenza maschile. Ma questo non è un problema perchè loro si devono dedicare alla masturbazione interna, fondamentale per aprire le dighe e non provocare una penetrazione dolorosa in un ambiente asciutto. Ho notato che non c’è bisogno di dare grandi indicazioni a riguardo, a quanto pare l’ambiente risulta abbastanza adattabile alle dita dell’esploratore. Certo, alcuni sperimentano cose particolari per vantarsi delle loro capacità: movimenti strani come a imitare una ballerina di danza classica, cercare di infilare tutte e 5 le dita (“amore, guarda guarda, sono arrivato a 4! Se solo il pollice non fosse così corto!”), posizionarsi in angolazioni strategiche affermando che il punto G per lui non è un mistero ma uno stile di vita.

La cosa spettacolare dei preliminari è che non importa davvero quanto si è bravi o no: si è così presi da se stessi e dall’altro che si rimane, maschi o femmine, con gli occhi sbarrati a godersela tutta. Si gioca, ci si diverte, ci si conosce. Non so voi, ma a me fa sorridere solo il pensiero. Bisogna essere leggeri, contornati da passione e prese in giro non mortificanti ma proposte come sfide, “fammi felice ancora di più”. E dopo il rilassamento iniziale, la scarica di adrenalina successiva che porta a volere ancora. Ma, purtroppo o per fortuna, tra gli scritti e gli orali, agli esami di stato, ci sono sempre dei giorni di pausa. Per cui vi lascio alle vostre clave e caverne, andate a giocare e staccatevi da questo schermo che magari, tra un’annusata e un’endoscopia, trovate la persona che vi farà bene alla salute. Peace&Love.

Ester Rubino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: