Fall in love with Chicago. Tutto quello che c’è da sapere sulla Windy City

La scorsa primavera ho abitato a Chicago per tre mesi. Me ne sono innamorata. Conoscendo le abitudini di qimageuesto blog e sapendo che è rivolto soprattutto agli italiani nel mondo, non mi sono voluta far scappare l’opportunità di condividere la mia esperienza con voi. Vi racconto tutto ciò che non sapete della Windy City.

Chicago, detta anche Second City, è la più grande città dell’Illinois, nonché la più grande metropoli dell’entroterra statunitense con quasi 3 milioni di abitanti. Un altro soprannome, uscito per la prima volta nel 1858 in un articolo del Chicago Tribune, è “Windy City”: la ragione di questa scelta va ricercata in diversi campi: il meteo, la vicinanza al Lago Michigan, la Fiera del Mondo. Chicago non è comunque la città più ventosa degli USA, primato che spetta ad Amarillo, in Texas.

La Columbian Exposition, la Fiera del Mondo, è nata nel 400° anniversario dell’arrivo di Colombo nelle Americhe. L’ultima spiegazione del perché venne scelto questo soprannome riguarda la politica, qui i potenti del Paese si riunivano per tempi prolissi.

Chicago è suddivisa in 77 quartieri, è una città multiculturale ma ha gravi problemi che riguardano l’integrazione. Soprattutto al sud dove è concentrata la popolazione più povera e dove avvengono spesso omicidi e atti di violenza. Inoltre, oggi è una delle 10 città più influenti al mondo, ha un ruolo importante nel campo finanziario, industriale e fieristico/espositivo. Si estende da nord a sud attorno al Lago Michigan.

Il centro città meglio conosciuto come “Downtown o Loop” è caratterizzato da grattacieli giganti e proprio qui ne furono costruiti i primi modelli. Il soprannome “Loop” fa riferimento alla zona che è circondata dagli elevati (‘L’), ossia i binari del treno. La strada principale è la Michigan Avenue, commercial street ma anche il luogo dove si trovano la Water Tower, l’Art Institute, il Millennium Park, il Magnificent Mile.

imageLa storia di Chicago è segnata dal Grande Incendio del 1871 che causò la distruzione di tutti gli edifici sulla Michigan Avenue. Il 1890 è stato un anno importante per questa città: numerosi edifici vennero costruiti sul lato ovest di Michigan Avenue, tra cui l’Auditorium e il ramo principale della biblioteca pubblica di Chicago, oggi il Chicago Cultural Center.

L’area a nord del fiume Chicago è indicato come il Magnificent Mile, e contiene una miscela di grandi magazzini di lusso, ristoranti, rivenditori di fascia alta, edifici per uffici e hotel, ed è la zona più turistica. L’area è caratterizzata anche dalle sedi dei giornali come il “Chicago Tribune” e da agenzie pubblicitarie.

L’Art Institute di Chicago raccoglie le opere di artisti europei ed orientali e in particolare una ricca collezione di dipinti impressionisti e post-impressionisti. Da non tralasciare, infine, un’altra ricchezza della città ovvero i giardini e i parchi come: “Washington Park”, “Lincoln Park” e “Jackson Park”. Una fascia di verde che si snoda lungo la sponda del lago, interrotta solo dal porto e dagli impianti ferroviari.

Quest’anno, poi, il “Cheap Necklace Chicago International Film Festival” compirà 50 anni. Riconosciuto a livello internazionale, il festival ha avuto direttori artistici famosi tra cui il regista Martin Scorsese. Un altro buon motivo per non perdervi una delle più belle città del mondo.

Mariella Roberto
Venezuelana di nascita, italiana d’adozione. 26 anni, vive a Roma e lavora come giornalista pubblicista. Nel 2010, si è laureata in Sociologia all’Università degli Studi di Salerno e l’anno seguente ha conseguito il Master “Editoria, giornalismo e management culturale” dell’Università “LaSapienza” di Roma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: