La Calle por…Isla Margarita e Los Roques

Il nostro tour in Venezuela continua nei paradisi terrestri come Los Roques e l’isola di Margarita. Questa è una terra ricca di bellezze naturali e sarebbe un peccato non visitarle almeno una volta nella vita! Noi, italiani siamo anche avvantaggiati dal fatto che in queste zone ci sono diversi tour operator italiani.

Naturalmente per rilassarvi e godere dei paesaggi bisogna soggiornare qualche giorno in una delle “posadas”, le piccole strutture familiari. Il Gran Roque, l’isola più grossa dell’arcipelago e l’unica leggermente montagnosa è uno dei primi luoghi da visitare nella Barriera corallina.Qui potrete fare gite in barca, immersioni, scoprire i fondali marini, ammirare le spiagge bianche e l’acqua cristallina.10950150_10204418423114134_901932155_n

Un’altra meta turistica che vi consiglio è Margarita, la più grande delle isole di Nueva Esparta, Stato insulare del Venezuela.È formata da due penisole Macanao e Paraguachoa, unite da un istmo, La Restinga ed è  possibile raggiungerla grazie ad uno dei traghetti che ogni giorno partono da Puerto La Cruz, Cumaná o La Guaira.Oppure con un volo diretto dall’Europa o dagli Stati Uniti che atterra all’aeroporto internazionale Del Caribe “International General Santiago Marino”vicino alla città di Porlamar.

Per visitare l’isola l’ideale sarebbe fermarsi almeno una settimana, anche per praticare sport come il windsurf, lo skysurf o lo snorkeling e rilassarsi sulle spiagge bianche come Playa El Agua, la più visitata dell’isola. Mentre la spiaggia più estesa, Playa La Restinga. Potrete mangiare dell’ottimo pesce fresco con diversi contorni come Tostones, una qualità di banane che vengono cotte e servite con formaggio bianco fresco, Ketchup e maionese.

Oppure il Platano, un’altra qualità di banana, che viene fritta o cotta al forno e ricoperta di formaggio, ma anche le arepitas farcite di nata, un formaggio fresco. Potrete anche assaporare le ostriche appena pescate che vengono servite in spiaggia e bere un cocktail a base di cocco che verrà aperto davanti ai vostri occhi a colpi di machete. Margarita è anche ricca di parchi naturali, cime montuose di cui le più alte sono: “San Juan o Cerro Grande” e “El Copey”. Caratteristica dell’isola è anche il “Monumento natural las Tetas de Maria Guevara” formato da due monti gemelli situati al centro.10922154_10204418473435392_670324394_n

Dal punto di vista culturale, oltre alla capitale El Asunción, potrete ammirare la città di Juangriego e il Fortin de la Galera, dove i bambini del luogo ne raccontano la storia. La città più importante dell’isola è Porlamar che s’affaccia sulla Baia di Guaraguao, sulla punta sud-orientale dell’isola.

Spero di avervi fatto sognare ad occhi aperti e che seguirete lo slogan scelto dal Ministero del Turismo venezuelano, “Venezuela, conocerla es tu destino!”

Alla prossima settima e non dimenticate di seguirmi!

Mariella Roberto
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: