Pink Up – Bellezza che cambia: Chi è la più bella del reame?

Golden Globe, Bafta, Grammy Award, Sanremo e per finire gli Oscar, in onda proprio questa domenica 22 Febbraio, sono le manifestazioni televisive più seguite tra Gennaio e Febbraio da amanti del cinema e della musica, che diventano anche la scusa migliore per dar sfogo alle critiche al miglior o peggior look o makeup delle varie candidate e performers.Immagine In quei lunghi red carpet, le star, nei loro abiti trash come Lady Gaga, eleganti come Dakota Johnson, vistose e caramellose come Rihanna, voluttuose e gipsy come Kim Kardashan, glamour come Monica Bellucci, sono pronte a far chiare le proprie regole di bellezza.

Eh sì, perché puntualmente ci ritroviamo numerose riviste dedicate a nuovi e ispirati consigli di bellezza sempre più difficili da seguire. Chi ricorre ai nuovi metodi biologici e naturali e chi ai ritocchi plastici. Diverse idee di bello che fondamentalmente sprofondano nella noiosa mimetizzazione con il personaggio televisivo più in voga.

“Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace”: la bellezza infatti non è un valore assoluto, semmai un valore che varia a seconda del contesto sociale e storico e ce ne ha dato prova Eugene Yang, filmmaker per la BuzzFeed Motion Pictures, con il video raffigurante il cambiamento dei canoni estetici femminili dai tempi dell’antico Egitto fino ai nostri giorni. Innumerevoli anni che riassumono in pochi minuti i modelli estetici più di moda, fascinosi nella loro diversità. Oggi però, l’eccezionalità non è di tendenza. Oggi va di moda essere specchi gli uni degli altri.

La discussa trasformazione di Renee Zellweger, il misterioso cambiamento di Uma Thurman, sono celebri esempi, ma esistono i più sconcertanti casi delle ragazze coreane che modificano totalmente i propri connotati a favore del mito occidentale. Entusiaste degli innumerevoli ritocchi che le rendono tutte identiche, chiudono con il passato per dare spazio ad una nuova vita. Non è forse un po’ troppo? Benefico per chi soffre in certi panni, distruttivo della personalità costretta a sdoppiarsi tra i ricordi della vecchia ragazza e quelli di un nuovo alter – ego! miss_corea

Poi mi vengono in mente la raggiante Jennifer Aniston o tantissime emergenti blogger e youtubers che inneggiano una bellezza naturale e biologica. Una tendenza che raccoglie un numero crescente di adepte che, direttamente nelle proprie case come scienziate fai da te, seguono i metodici consigli delle più esperte e creano intrugli magnifici. Se i risultati non sono fast e total come quelli chirurgici o chimici, arrivano ugualmente e sono più sani.

Tutto è prova di come la ricerca del fascino sia diventata spasmodica e frenetica, creando sempre più pressione nelle donne, pronte a nascondere come per magia, occhiaie, brufoli, imperfezioni fisiche, capelli ribelli. Per non parlare di come diventi patologico per le adolescenti, tentare di riconoscersi in modelli photoshoppatissimi, finendo per non concentrarsi sulla propria crescita fisica e psicologica. Conseguenza di tutto questo è la dilagante insicurezza della gente: si piace agli altri ma quasi mai a se stessi.

Ma cosa c’è di male nell’unicità e nella diversità?

B6xQMqoIcAApAxQUna pronta risposta la forniscono gli scatti della fotografa rumena Mihaela Noroc, fatti alle donne di 37 diversi paesi, evidente dimostrazione di come la bellezza stia ovunque e si integri proprio nel concetto di diversità: per Mihaela “Basta essere se stessi”! Altri riscontri arrivano dalla rivincita del mondo curvy, con le nuove bellissime modelle che rilanciano un’abbondanza alla quale non siamo (forse) abituati.

Vi lascio con la risposta che più di tutte mi ha soddisfatta: l’ironico e irresistibile motivetto di All about that bass, della giovane Meghan Trainor, incentrato proprio su quanto sia importante accettarsi. Canticchiatelo sotto la doccia e finirete per sentirvi bellissime!

(Ho) tutti gli accessori giusti ai posti giusti, vedo che nelle riviste utilizzano photoshop ma sappiamo che quella me**a non è reale! Avanti, adesso, smettetela! Se hai della bellezza in te, allora mostrala perché ogni centimetro di te è perfetto dalla testa ai piedi… Sai che non sarò mai magrolina, non sarò mai una Barbie di silicone quindi, se è questo che stai cercando allora va avanti e vattene via!”

Carmen de Marco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: