Erotica(mente) – Cos’è la Friendzone e come non finirci dentro

L’articolo scorso abbiamo parlato di una piaga sociale: l’Ex. Allora mettiamo che siamo riusciti a superare il nostro passato, a lasciarcelo indietro come la tartaruga fece con la lepre. Siamo usciti, abbiamo conosciuto questa personcina tanto caruccia con cui vorremmo proprio uscire di nuovo. Oppure abbiamo rivalutato un collega, un amico, un conoscente che, fino a quel momento, non avevamo messo sotto una luce maliziosa ma solo sotto una luce molto innocente.

friendzone_500x375 Poi, perché no, abbiamo deciso che ha veramente un gran bel culetto e un sorriso che uao: cambiamo rotta. E ci diamo sotto con le frecciatine, le occhiate e le conversazioni balbettanti ed epilettiche che fanno terribilmente pezzare le ascelle. Ma notiamo una cosa terribile: la personcina in questione non si sbilancia.

Signore e signori, mi dispiace, per quanto io abbia apprezzato i vostri sforzi, la iena che avete annusacchiato vi sta per friendzonare. E poi uno parla di piaghe sociali. Cos’è la Friendzone? Be’, tanto lo sappiamo tutti cosa sia poiché tutti, almeno una volta, ne siamo stati spinti con brutalità dentro. La Friendzone è quando hai le scarpe bianche e nuove e prendi una pozzanghera. La Friendzone è quando cammini sereno e felice a piedi scalzi per casa e sbatti il mignolino contro lo stipite della porta. La Friendzone è quando stai per avere un orgasmo e tua madre chiama al cellulare.

La Friendzone è quando la vita ti prende per il culo in tutti i sensi, anche quelli più dolorosi e volgari. Un’inculata vera e propria (e scusate la finezza ma ogni tanto ci vuole). Ma qual è la dinamica di essa? Ci sono due tizi (di sesso opposto o di sesso uguale) che ridono insieme. Uno dei due, però, un giorno si accorge che il profumo che usa l’altro non è proprio niente male e non sarebbe male nemmeno annusarlo per un discreto lasso di tempo. Così inizia tutta la trafila: la tachicardia, le farfalle nello stomaco, il sudore.

friendzone
Il Friendzonato è un orsacchiotto tanto tenero: aiuta, dice carinerie, ascolta le seghe mentali del suo futuro aguzzino per ore. E’ là, fermo, con gli occhi a cuoricino. Poi, di punto in bianco, prende e confessa tutto ciò che prova (spesso sotto molesti fumi alcolici). L’Hitler, con una smorfia DAVVERO MOLTO SORPRESA, esclama che assolutamente NON SI ERA ACCORTO DI NULLA.
Almeno questa è la scena alla quale si assiste da fuori. Quello che succede in realtà è che il Friendzonatore strappa il cuore al povero orsetto urlandogli ‘’questo non ti serve più’’. La situazione cambia: arriva l’infarto miocardico fulminante, le farfalline si trasformano in vespe che bucano lo stomaco lacerando tutti i visceri ed il sudore diventa lacrime di straziante dolore.

5gtc9g
La frase d’apertura di tutto questo è ‘’ma io ti vedo solo come un amico (o un’amica)’’ per finire con un ‘’rimaniamo amici che non ti voglio perdere’’. Lì per lì alcuni, i più poracci, accettano con consapevolezza e volontà di essere confinati in Friendzone e fanno finta di niente. Altri se la giocano il 1° di aprile per uscirsene con un “Pesce D’aprile!”; altri ancora, quelli con due coglioni così, hanno il coraggio di mandare a fare in culo lo stronzetto. Ma tutti sono accomunati dallo stesso destino: fossilizzati a letto in mezzo ad una valle di lacrime in preda ad una, per il momento, inguaribile sindrome di Stoccolma.

Come se ne esce? Non lo so. Chi c’è finito non è mai tornato indietro e non si sanno più notizie di che fine abbia fatto. Chi è riuscito a tornare ha delle gravi turbe mentali e dice cose no-sense.
Come non finirci? Bere solo roba analcolica, avere dei buoni amici spie e… be’, la classica botta di culo come tutto nella vita.

Peace&Love,
Ester Rubino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: