#QuiScozia – Ma è cosi diverso lo Scozzese dall’Inglese?

Tutti gli Italiani che pensano anche soltanto di mettere piede in Scozia hanno in comune tre paure: il meteo, dove trovare il Parmigiano buono e l’accento Scozzese. Bè del tempo su questa rubrica se n’è già parlato e si, il pesce d’Aprile è arrivato un giorno in anticipo portando l’ultimo sprazzo di neve. Per quanto riguarda il Parmigiano, il migliore lo trovo ancora nei pacchi che mi mandano i miei per le feste. Se invece siete ancora pietrificati per l’accento, non cerco nemmeno di indolorarvi la pillola: nn è neanche un accento, è una stramaledetta lingua. Oltre alla radice anglosassone, l’influenza gaelica si è fatta largo mantenendo la durezza della sua pronuncia. Quindi dimenticate quelle belle lezioni di pronounciation e la morbida “r” Londinese, perché qui “all right” lo pronunciate “orrrrait”, il buon vecchio “pound” diventa “pùnd” e il rassicurante “don’t worry” un gracchiante “dòniauori”.I primi due mesi in cui vivevo qui, pur con un buonissimo inglese, avevo paura a chiedere un pacchetto di fazzoletti nei negozi per non sentirmi in imbarazzo, ma poi l’orecchio si è abituato, altrimenti il raffreddore non passava.

Le parole e le espressioni che vi può capitare di sentire potrebbero risultarvi ancora più incomprensibili, quindi cerco di darvi una mano. Ecco la classifica delle espressioni più comuni!

Aye (pron. Ai): vuol dire semplicemente sì, ma come in italiano l’insistenza e l’intonazione con cui lo si dice ne arricchiscono il significato. In più, se qualcuno sta facendo un discorso o raccontando pal qualcosa ad uno scozzese, questo intervalla aye ogni 5 secondi esatti per far capire che sta ascoltando. Semplice cortesia.

Pal: questa è un’espressione comunissima usata come appellativo “hey pal!”. Significa socio, compà, ragazzo/a, zio. All’inizio pensavo di essere sempre vicino a un tipo che si chiamava Pal, poi l’ho capita!

An ye? (pron. Anie?) : sta per and you? E generalmente you è tradotto con ye. Il fatto è che durante una conversazione suona completamente diverso e ti fa capire tutt’altro.

I misst ye sa muckle (ai mistie sa macl): sta per I missed you so much (mi sei mancato tanto), ma da come suona non sembra per niente.

Wee (pron. Ui): per qualche motivo traduce small, little, piccolo insomma. E lo usano in continuazione in frasi come “just a wee bit” o “a wee coffe please”. Niente a che vedere con la famosa consolle, insomma.

Scot(s): sono gli scozzesi e lo scozzese. Anche se un inglese è sempre English, uno Scottish è anche e soprattutto uno Scot. Non per niente Scott è tuttora uno dei nomi maschili più utilizzati del paese, foss’anche solo per far la battuta “è nato un nuovo Scott”.

Hogmanay (pron. Hogmanei): è il capodanno! Questa è una parola gaelica ancora usata da tutti che da anche il nome al festival si capodanno, la splendida Hogmanay, appunto!

Nae problem (prom. Ne problem): bè dai fin qui ci arriviamo, no problem! Nea è usato generalmente come negazione al posto di No.

Nae danger: questa espressione non indica, come suggerirebbe, l’assenza di pericolo, ma è la traduzione dell’inglese “no way”. Insomma no, proprio no, assolutamente no, manco se mi paghi.

Foos yer doose? (pron. Fùs ye dùs): credeteci o no ma se siete uomini e andate al nord ve lo chiederanno. Diciamo che è una espressione colorita per chiedere come state. In realtà il doose è il piccione e praticamente vi stanno  chiedendo come sta il vostro. Non preoccupatevi, ricordatevi di dare sempre e solo questa risposta: Aye, pecking! Vuol dire che sta bene, sta beccando. Ora, che sia un’espressione quantomeno fantasiosa è indubbio, ma non possiamo lamentarci pensando a tutte quelle che ci sono da noi no?

Insomma, oltre ad una pronuncia profondamente diversa da quella che vi hanno insegnato suoi libri, si sono divertiti a crearvi tutto un dizionario di espressioni che vi faranno alzare il kilt. Una nota positiva? Se gli chiedete di ripetere lo faranno all’infinito!

non capisco

@FrenkDeFlumeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: