Erotica(mente)- #Hipsteria: Ecco come rimorchia il messinese

Buon Lunedì a tutti, amichetti miei!
In questi giorni c’è stata una vera e propria esplosione di colori, sole, mare, foto primaverili dappertutto… E di allergie. Difatti, il numero di foto pubblicate su Instagram con l’hashtag #spring e #bentornataprimavera è direttamente proporzionale al numero di imprecatori seriali che si sono chiusi in casa muniti di antibiotico e cortisone.

Siamo agli ultimi 10 giorni di questo Aprile. E tra un ‘’Aprile non ti scoprire’’ e un ‘’Aprile dolce dormire’’, io voglio risvegliare le vostre curiosità. Sia mai vi dimentichiate che, prima di tutto, la mia rubrica si chiama Erotica e poi (mente). In effetti, io mi sento sempre un po’ meglio in primavera. Più sveglia, più calda. Più attiva. E quindi, ho pensato, che succede se scrivo ‘’sesso e primavera’’ su Google? desiderio-sessuale3-290x290

Altro che ‘’dolce dormire’’ e ‘’non ti scoprire’’. Ora ho capito perché i vecchi saggi se ne sono usciti con questi due proverbi: perché, come Cenerentola allo scattare della mezzanotte perde la scarpetta, allo scattare di questo dolce mese si perdono i vestiti e le ore di sonno. Era un invito, cari miei: statevene a casa belli coperti a dormire. Non era prevenzione contro le influenze stagionali, era prevenzione alle nuove nascite.
Sembrerebbe infatti, secondo l’Università di Tromsø in Norvegia, che anche gli ormoni fioriscono insieme ai fiori. Ed, in effetti, dovevo accorgermene in questi ultimi Venerdì: vi avevo avvertiti che vi stavo osservando, voi frequentatori della serata, al Centro Multiculturale Officina, #Hipsteria. Tutti sempre più svestiti, con tassi alcolici sempre più prepotenti e voglie sempre più insistenti.

E l’approccio dell’Italiano, soprattutto del Messinese, è un classico. Come non parlarne? D’altronde, spesso e volentieri, si va a ballare per approcciare qualcuno, per conoscere qualcuno. E, tra una foto a tema e l’altra, tra un cocktail e un movimento dei fianchi, c’è sempre qualcuno che punta qualcun altro. Il tipico messinese si presenta con la sua camicia aperta (accompagnata, purtroppo, da disgustosi peli in vista) e si posiziona dietro una ragazza qualsiasi iniziando a ballarle attaccato: incontro bacino- bacino, magari ci sta.

Sono i meno diplomatici, la maggior parte di loro rimane appeso là mentre la poveretta se ne va a gambe levate. Se, invece, è abbastanza sbronza da bacino- bacino a lingua-lingua è un passo. In qualche angolo te li vedi proprio che si mangiano e tra poco procreano davanti i tuoi occhi. Le altre categorie di approcciatori sono composte da personaggi più furbi: ti offro da bere? Sei troppo bella. Eh, questi ragazzi rischiano 6 € che possono essere letteralmente buttati al vento. Magari la femminella in questione accetta e poi vvvvia, a mai più.discoteca
C’è quello che ti fa la battuta e ti guarda con gli occhioni languidi. Ma quale battuta ha successo? Quella che fa ridere e che non parla delle tue tette. Tenetevelo bene a mente, ragazzi. E poi ci sono quelli che ‘’dove ti ho già vista?’’ o che flirtano con la ragazza che conoscono già ma con cui non hanno chissà quale tipo di rapporto: un porto sicuro, magari per quella sera si attracca la nave.

E’ un ruolo infame il vostro, lo capisco. Le ragazze camminano in branco e non si lasciano andare facilmente. Ne vedi tante che guardano schifiate chiunque, maschi e femmine, quelle che hanno scritto sulla fronte ‘’ce l’ho d’oro e costa quanto i miei vestiti firmati’’. Quelle dalle rispostacce e quelle che invece fanno finta di non sentirvi e si dileguano. E poi ci sono quelle che si fidano, povere idiote.

D’altro canto, noi abbiamo il coltello dalla parte del manico: sguardi assassini attraversano ogni venerdì la pista e, con un battito di ciglia, il ragazzo preso di mira si fa guidare dai ferormoni verso la propria cacciatrice. Che poi, chi lo sa, magari il giorno dopo ci sarà un caffè in abiti che rientrano nei limiti della decenza. in-alto-a-toccare-le-nuvole-in-basso-ad-accarezzare-la-terra

Ma, qualsiasi sia lo schema, facciamoci prendere da queste nuove e profumate scariche ormonali. Attenzione però: ‘’essere cervo a primavera’’, qui vuol dire solo una cosa e non positiva.

Peace&Love,

Ester Rubino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: