#QuiScozia – Il Panorama Ragazze

Paese che vuoi usanze che trovi, anche se tutto il mondo è paese. I nostri proverbi tante volte si contraddicono e non sappiamo mai quale sia il più giusto, ma generalmente quando l’Italiano si trasferisce oltremanica cerca di superare il “mogli e buoi dei paesi tuoi”. Senza assolutamente voler entrare in competizione con erotica(mente), cerco di darvi una overview (una visione d’insieme) della fauna femminile in cui si incappa spesso tra le vie della Scozia. E perché no, darvi qualche tip che i ragazzi apprezzeranno e le donne…sono donne Italiane sappiamo tutti in partenza che non saranno d’accordo dai!

In tutto lo UK il flusso migratorio è ancora forte e questo facilita la creazione di microcosmi e la distinzione in svariate, ma ben definite, tipologie di ragazze. Anche se può sembrarvi una lista sessista, razzista o stereotipata, rimanendo ai proverbi, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Eccovi un accenno, cari miei.

La spagnola alternativa. Inavvicinabile se indossate profumo e camicia, la spagnola alternativa ha una media di 5.8 piercing, ama gli animali e ha imparato l’inglese cercando di che fumare. Vive generalmente in ostello e frequenta i locali più cheap della città, nonostante abbia quasi sempre un lavoro fisso. Se la rimorchiate, generalmente è perché avete affinità di stile o perché è troppo fatta per dire “no”. Frase consigliata: quieres porros?

La tedesca chiacchierona. Le tedesche sono tutte all’estero solo per studiare. Non lavorando, hanno un sacco di tempo e decidono di investirlo chiacchierando per ere geologiche. Piacevoli e vestite con decenza, facilmente reperibili alle feste universitarie, sono ottime conversatrici e parlano un ottimo inglese. Purtroppo, per le prime tre ore non capirete assolutamente se ci stanno o meno. Se decidete di attaccare, tenete in conto che la vostra serata potrebbe essere molto lunga e senza risultati garantiti. Mantenete la gola sempre idratata e cercate di cogliere gli impercettibili segni che ogni 12 minuti vi lancia (precisione tedesca, potete prendere il cronometro). Frase consigliata: “Hi, what do you study in Edinburgh?” A me piacciono un sacco.

Le scozzesi. Le scozzesi o sono bruttissime o sono gnocche, se ne vedete una carina toglietele geordie-girls i tre etti di make up e avrete la vostra risposta. Padrone dell’accento più mascolino della storia (lo scozzese appunto), escono prestissimo e si ubriacano altrettanto presto. Girano praticamente nude in qualsiasi stagione, fregandosene di vento, freddo e cellulite abbondante. Sono ragazze solitamente indipendenti e con un buon lavoro che nel weekend fanno un back up generale a colpi di birra e cocktails. Frequentano bar piuttosto costosi e con musica alta, non sanno cosa sia il buon gusto e dopo le 10.30 sono onestamente facili. Frase consigliata: non serve parlare di solito.


Le asiatiche che si nascondono. Come tutti sapete cinesi e indiani sono dappertutto, eppure la sera non li vediamo mai. Pensiamo anche che non li vediamo perché non escono o hanno dei club riservati a loro. La distanza dalla realtà non è abissale. Le asiatiche studiano o lavorano solitamente per un ristorante cinese o per un salone di manicure. Sotto i ristoranti ci sono delle sale dove fanno feste tutti insieme, ma per entrarci bisogna avere amici cinesi e non è facile. Solitamente molto truccate e ben vestite, ed è possibile anche trovarle in qualche club universitario. In ogni caso, ricordate di sorridere il più possibile e portatevi almeno un amico a farvi da spalla perché vivono nel terrore di perdere il gruppetto con cui sono uscite. Frase consigliata: Hey girls, wanna take a selfie?

Dulcis in fundo l’italiana che non vuole gli italiani. Scusatemi in anticipo ma non sapete quante sono. Tante ragazze italiane vengono qui per studiare l’inglese e nel frattempo trovano qualche lavoro. Dato che non vogliono sprecare un centesimo del loro corso di lingua si impongono alla partenza di non andare a letto con italiani, perché se no parlerebbero italiano. La miglior strategia con loro è dire di essere qui da un po’ di tempo e che potresti dargli consigli utili, così a questo punto hai ottenuto il suo numero. Poi dovrai lasciar passare un po’ di tempo. Qualche settimana più tardi ti chiederà qualcosa e a quel punto le chiederete di andare a bere un caffè. Ricordate di non invitarla mai a uscire con i vostri amici italiani e non iniziate a parlare senza sosta del paese da cui venite. Frase consigliata: “are you italian? (Yes) Non ne ero sicuro perché parli inglese così bene”.

La lista è ancora lunga, dal “l’immigrata ben integrata” alla “mediorientale che non capisci a che dio crede”, dalla “Scozzese che non ha amici scozzesi” al “l’inglese che si è trasferita perché odia l’Inghilterra”. Ci sono poi le “studenti internazionali” che vengono un po’ da ovunque e le “ragazzine minorenni che si spacciano per adulte”. Il mondo è piccolo, ma anche qui il mare è pieno di pesci. E il salmone scozzese è famoso dappertutto.

barney

@FrenkDeFlumeri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: