Pink Up – “Cara Mamma, ecco perché tra alti e bassi il nostro legame non sarà mai scontato!”

Quante volte ci scontriamo, quante volte non la sopportiamo, quante volte la giudichiamo, quante volte non la ascoltiamo, eppure lei è sempre là, pronta ad aspettarci, paziente, comprensiva, a volte offesa e scontrosa, ma pur sempre generosa nel donarsi incondizionatamente… Stiamo parlando della Donna per eccellenza, la Mamma!Klimt-Donna-con-bambino1

Capita che ad un certo punto della vita si sia destinate a diventare madri, in modi diversi, e quando ciò accade si apre un mondo nuovo, si accoglie l’essenza della vita tra le proprie braccia, la si lascia evadere in questa strana realtà. Così si avvia un percorso evolutivo: dapprima figlio e madre sono una cosa sola, poi crescendo il rapporto diventa più complesso, diramandosi in tre possibili tipologie:

  1. La mamma diventa la tua unica amica. Siete forti confidenti, lei è la tua prima consigliera, ma si impiccia in tutti i tuoi affari in maniera oppressiva, a volte dimentica di avere un ruolo più autorevole e si lascia prendere la mano ad una nuova adolescenza, ti condiziona nel fare qualsiasi scelta e ti invade totalmente. Il rapporto, così, diventa forse troppo morboso.
  2.  La mamma è la tua acerrima nemica. Ti giudica troppo, ti impedisce di fare qualsiasi scelta personale se non sottoposta prima a sua supervisione, non ha mai un momento per ascoltarti e ti fa sentire frustrata, non c’è più comunicazione, si crea un gioco di rivalità, tutto diventa un tabù. Si susseguono bugie e formalità. Il legame finisce per indebolirsi inesorabilmente.
  3. La mamma è prima di tutto tale e poi una cara amica. Ti accoglie, ti apprezza, ti ascolta. A volte capita che non abbia tempo e pazienza, che abbia litigato con papà, che non vadano bene le cose sul lavoro, che si senta stanca, ma il tuo rapporto con lei è maturo, non c’è pretesa, vi battibeccate, poi vi capite, ci si ricorda che lei prima di tutto è donna e non solo madre, così fate pace e ritornate a condividere. Non c’è niente di più bello di un’equilibrata condivisione, senza invasione di spazi, dove si è madri e figli.

Qualsiasi sia il modello in cui vi rispecchiate, bisogna ammettere che il legame con la madre, positivo o negativo, è pur sempre il rapporto più sincero e palese che esista, quello più forte e protettivo, quello la cui morte fisica non ne compromette l’autenticità e l’affetto, ma che ti spegne dentro qualcosa per sempre.festa-della-mamma

Eppure se non fosse anche per questa Festa che ci ricorda della sua imperturbabile presenza nella nostra vita, la daremmo spesso per scontato. Forse l’excursus storico legato a questa celebrazione ci può illuminare sulla sua importanza, perché prima di tutto la madre è simbolo di pace e pazienza. La prima tappa fa capolino negli USA, dove Julia Ward Howe, attivista pacifista, tentò di istituire il Mother’s Day for Peace come momento di riflessione contro la guerra. Di fronte all’insuccesso della Howe, Anna Jarvis ci ritentò con il Mother’s Day, che faceva da memoriale della madre scomparsa, lottatrice pacifista. La piena accoglienza popolare della giornata, contribuì alla sua ufficiale istituzionalizzazione da parte del presidente Wilson, nel 1914. In Italia l’iniziativa venne accolta negli anni ’50.

Tenendo a mente tutto ciò, questo fine settimana godiamoci le nostre care mamme con un momento “esclusivo” madre – figlio/a. Proviamo a sciogliere i nodi che a volte inaridiscono il legame, proviamo a ringraziarle per tutto quello che fanno per noi giornalmente. Condividiamo con più sincerità i nostri stati d’animo, con una passeggiata, un pomeriggio di shopping, un gelato, un film. Facciamole sentire più umane: non c’è gesto più vero di quattro esplosive risate tra madre e figlio/a! Lo so, a volte ci sembrano obsolete, ma quanto ci divertiamo nel vedere i loro vani tentativi di emancipazione sui social network mamma-e-figlia-endfatti sotto nostro suggerimento? La nuova generazione è quella di Mamme 2.0!

Sicuramente ci vuole tanta pazienza nel donare e ricevere questo tipo di affetto, quello del vero “per sempre”, ma lo faremo ricordandoci quanto siano per noi dei modelli ed assoluti punti di riferimento e che, anch’esse col passar del tempo avranno bisogno dello stesso aiuto ed amore che hanno donato a noi con estremo coraggio e dedizione!

E con questo estratto del celebre telefilm “Una Mamma per amica” vi auguro una Buona Festa della Mamma e Buon weekend a tutti!

Carmen de Marco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: